Aia Caltanissetta

Un raduno OTS da ricordare

Una giornata di grande crescita dal punto di vista umano e tecnico, quella vissuta dai nostri associati domenica 20 ottobre, in occasione del consueto raduno pre-campionato OTS svoltosi nei locali sezionali.

Ad aprire le danze è stato ovviamente il nostro presidente Domenico Amico. Prendendo la parola, ha innanzitutto ricordato a tutti che raduno significa incontro e quindi confronto, ovvero ciò che in primis favorisce la crescita perché soltanto ascoltando l’opinione altrui si può analizzare la propria, cogliendone analogie e differenze. In seguito ci ha illustrato il programma della giornata, impreziosito dalla presenza di numerosi e illustri ospiti.

Detto ciò, il Presidente ha ceduto la parola a Giorgio Vitale, delegato provinciale della Figc.

Vitale combatte di giorno in giorno, nell’esercizio del suo incarico, per diffondere la cultura del rispetto, essenza dello sport e tra i valori fondamentali dell’umanità: “Ciò che distrugge le barriere della disuguaglianza e del pregiudizio”. Ha poi aggiunto che questa virtù morale rappresenta il cardine della nostra attività: “Se pretendete il rispetto dai calciatori e dai dirigenti, siate i primi a rispettarli.”.

“Auguro a tutti voi una stagione colma di soddisfazioni e di progresso umano, comportamentale e tecnico.”

Successivamente ad intervenire è stato Orazio Postorino, componente del C.R.A. Sicilia e responsabile regionale degli osservatori. Al netto della sua grande esperienza, Postorino ha introdotto uno dei significati primari del raduno. Ossia un momento di aggregazione e coesione tra gli associati, che bisogna trascorrere con grande entusiasmo. Ha poi veicolato il suo discorso, analizzando l’aspetto umano, riferendosi ai riflessi positivi che l’essere arbitro apporta nella vita di tutti i giorni, a tal punto da condizionare i nostri atteggiamenti  e le nostre scelte.  

Per la parte tecnica, la nostra Denise Salute ha esaustivamente esposto la circolare n.1 ai nostri associati. Per chiarire qualche perplessità, preziosi gli interventi del Presidente e di Orazio Postorino. Per testare la preparazione dei ragazzi, l’O.A. Andrea Pace ha organizzato un “kahoot”, una competizione online che prevede delle risposte a dei quiz nel minor tempo possibile, un po come accade in campo quando siamo chiamati a prendere  una decisione entro pochi secondi. I quesiti sono stati sia tecnici che associativi. Ultimate le correzioni e le precisazioni, un video-saluto speciale per tutti; quello di Marco Guida, arbitro internazionale appartenente alla sezione di Torre Annunziata, che recentemente ha diretto la sua prima gara in Champions League. Verrà accolto a braccia aperte dalla nostra sezione il prossimo 12 novembre.

Dopo la pausa pranzo, è stato esaminato il tema della corretta alimentazione dell’arbitro, indispensabile per una buona preparazione atletica e per uno stile di vita sano. In merito a ciò, la nutrizionista dott.ssa Donatella Maira ha tenuto una brillante lezione sicuramente vantaggiosa; “Nella dieta di un atleta devono necessariamente coesistere zuccheri semplici, zuccheri complessi (carboidrati) e proteine.”, esortandoci in particolare al consumo giornaliero di pasta e di miele e ovviamente di proteine e verdure, e di tanta acqua.

Nel pomeriggio la sezione ha ricevuto la piacevole visita di Fabio Caracausi, assessore allo sport del comune di Caltanissetta. Dopo aver dato risalto alle grandi responsabilità derivanti dall’importanza del nostro ruolo, Caracausi ci ha riferito che sta dedicando gran parte del suo impegno per garantire la massima efficienza di tutti gli impianti sportivi della città, in modo tale da invogliare chiunque a praticare sport.

Per concludere, il Vice Presidente della LND, Sandro Morgana. Da ex arbitro, si è collegato alle parole di Caracausi, invitandoci ad assumere comportamenti responsabili continuamente perché il nostro deve essere l’esempio da seguire per tutti: “Potete sbagliare una decisione tecnica… ma non siate mai altezzosi con i calciatori e i dirigenti.”.  Da ciò si evince il suo principale obiettivo:  promuovere i valori che sono legati al gioco del calcio e quindi dello sport in generale, valori come la trasparenza, la legalità e l’etica. Ne consegue il ripudio totale di ogni atto di violenza che si verifica negli stadi.

A fine raduno, il Presidente si è congratulato con tutti per l’attenzione e l’interesse, e ha ringraziato tutti gli ospiti che con la loro sapienza e saggezza, hanno contribuito a rendere questa giornata indimenticabile. 

  

 

 

       

    

    

   

   

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *